Televisione

23 giugno 2011 | 10:02

TV: MOIGE, DA REALITY A CARTONI, I PROMOSSI E I BOCCIATI

TV: MOIGE, DA REALITY A CARTONI, I PROMOSSI E I BOCCIATI
PRESENTATA ALLA CAMERA GUIDA CRITICA UN ANNO DI ZAPPING
ROMA
(ANSA) – ROMA, 22 GIU – Oltre alle conferme di programmi come ‘Amici’, ‘Domenica Cinque’, ‘Grande Fratello 11′, ‘L’Isola dei famosi 8′, ‘Pomeriggio Cinque’ e ‘Uomini e donne’, ancora una volta considerati dal Movimento genitori non adatti alla programmazione in fascia protetta e tristi spettacoli di volgarità , tra le new entry che hanno meritato in questa stagione il pollice giù perché giudicati programmi di scarsa qualità  per i messaggi veicolati e la presenza di elementi problematici per la visione dei bambini, ecco The call, Chi ha incastrato Peter Pan, My name is Earl, Top Secret, Trasformat e Wild – Oltrenatura. E’ stata presentata questo pomeriggio a Montecitorio, alla presenza del presidente della Camera Gianfranco Fini, la quarta edizione del volume ‘Un anno di Zapping, la guida critica all’offerta televisiva italiana realizzata dal Moige e curata da Alessandra Caneva e Daniela Delfini. Sono intervenuti, tra gli altri, il conduttore tv Gerry Scotti, Valentina Aprea, Presidente della Commissione Cultura della Camera, Letizia De Torre, membro della stessa Commissione, Anna Oliverio Ferraris, ordinaria di Psicologia dello Sviluppo all’Università  ‘La Sapienza’ di Roma, Maria Rita Munizzi, Presidente nazionale del Moige ed Elisabetta Scala, Responsabile dell’Osservatorio Media del Moige. Edita anche quest’anno dalle Edizioni Magi, l’edizione 2010/2011 ha analizzato oltre 100 programmi andati in onda in fascia protetta sui canali generalisti digitali e satellitari: segnalati dai genitori utenti all’Osservatorio Media del Moige o selezionati come must del palinsesto e considerati, quindi, degni di nota per l’influenza dei modelli offerti o per il valore del prodotto stesso, i programmi sono stati esaminati non solo da un punto vista tecnico, ma anche psicologico, dei contenuti e dei messaggi trasmessi. “Ogni avvenimento, anche il più crudo può essere trasmesso senza linguaggi volgari o trash – ha detto Elisabetta Scala. La pubblicazione cura con particolare riguardo l’intera programmazione della fiction Rai e Mediaset, in quanto prodotto che riscuote il più alto livello di ascolti. Negativo il giudizio anche per ‘La Ladra’, ‘I Cesaroni 4′, ‘Terra ribelle’ e ‘Il peccato e la vergogna’. Apprezzate, invece ‘Il Commissario Manara’, ‘La nuova Squadra Spaccanapoli’, ‘Criminal Minds 5′ e “Ho sposato uno sbirro 2′, ‘Le indagini di Padre Castell’ e ‘La leggenda del bandito e del campione’. Novità  di questa edizione la sezione dedicata ai cartoni animati. “Spesso vengono erroneamente ritenuti tutti idonei ai minori, una valutazione non sempre corretta”, come ricorda Anna Oliverio Ferraris nella prefazione del libro. Promossi con il simbolo delle conchiglie programmi come Ballando con le stelle, Chi vuol essere milionario?, GT Ragazzi, La Melevisione e S.O.S Tata. Tante le new entry, a dimostrazione del fatto che una televisione qualitativamente migliore è possibile: da Zelig a Hanna Montana, passando per Mezzogiorno in Famiglia e Mukkopallino, fino ad arrivare alle miniserie e serie tv Atelier Fontana, Un passo dal cielo, Sotto il cielo di Roma, al film tv La storia di Laura e al talk show Tv talk. (ANSA).
TH/ S0A QBXB