Televisione

23 giugno 2011 | 15:55

Tv/ La7 conferma big, arrivano Saviano, B.Parodi, Nuzzi e Facci

Tv/ La7 conferma big, arrivano Saviano, B.Parodi, Nuzzi e Facci
Entro l’anno tutte le produzioni interne in Hd nativo

Milano, 23 giu. (TMNews) – Forte degli ascolti in costante crescita, La7 conferma per la stagione del suo decennale i propri nomi di primo piano e aggiunge alla squadra, oltre a Saviano e Fazio da maggio con ‘Vieni via con me’, Gianluigi Nuzzi, Filippo Facci e e Benedetta Parodi. “Mentre tutte le tv generaliste perdono pubblico – ha sottolineato il direttore generale di Telecom Italia Media Marco Ghigliani – noi siamo in controtendenza: 3,6% di share medio nella giornata (+28% sul 2010) e 3,89% in prime time (+49% sul 2010). La presenza su tutte le piattaforme ci permette inoltre di allargare il pubblico e sperimentare nuove tecnologie come il 3D. Tutte le produzioni interne saranno infine in Hd nativo entro settembre per il prime time e entro l’anno per tutte le altre”. La Parodi avrà  un appuntamento quotidiano dedicato alla cucina così come Myrta Merlino che si occuperà  al mattino di economia.Nuzzi farà  un programma di grandi inchieste sui casi irrisolti, Facci e Telese si cimenteranno in un talk show in prima serata.”Se oggi c’è questo clima di grande fermento – ha sottolineato Gad Lerner – è perché dietro ci sono dieci anni di lavoro che ci hanno portato a intercettare un flusso. Visto il comportamento dei nostri concorrenti era inevitabile che accadesse”. In attesa di svelare l’esito della trattativa con Michele Santoro, l’amministratore delegato di Telecom Italia Media, Gianni Stella, ha precisato che la sua proverbiale attenzione ai conti non è venuta meno: “Con Enrico Mentana è iniziata una nuova fase nella quali i compensi sono legati allo share”.”Quando un anno fa è stato annunciato il mio arrivo a La7 – ha ricordato lo stesso Mentana – il 5,7% di share veniva definito ‘un Everest’, mentre nei primi 20 giorni di giugno siamo a una media del 10,88%. La mia presenza fissa alla conduzione per i primi cento giorni è servita, ma oggi il tg va da solo. Del resto venivo da un lungo periodo di inattività . Forse è dunque giusto tenere a bagnomaria per un po’ chi vuole venire a La7″ ha aggiunto scherzoso il direttore del tgLa7. Quanto al network, La7d dalla sua nascita a marzo 2010 è cresciuta stabilmente realizzando una share media dello 0,25% e anche gli altri canali, come La7.it e La7.tv hanno dato risultati incoraggianti.

Asa

231652 giu 11