Televisione

28 giugno 2011 | 15:30

RAI: ROSITANI, CON INNOVAZIONE AZIENDA DIMOSTRA NON E’ NEL FANGO

RAI: ROSITANI, CON INNOVAZIONE AZIENDA DIMOSTRA NON E’ NEL FANGO
(AGI) – Roma, 28 giu. – La Rai e’ “un’azienda forte, coesa, compatta, fatta di gente seria e di cui andiamo orgogliosi. E’ importante mettere in risalto il suo essere all’avanguardia” e “non fa bene all’azienda buttare fango su di essa, al di la’ delle polemiche piu’ o meno legittime o opportune”. Anzi, lo sviluppo nell’innovazione dimostra che l’azienda Rai non e’ nel fango. Lo ha detto Guglielmo Rositani, consigliere anziano, quando si e’ trattato di aprire i lavori della Giornata dell’Innovazione 2011, ovvero la presentazione delle innovazioni tecnologiche dell’azienda di viale Mazzini sviluppate nel corso dell’anno dalla Direzione Strategie tecnologiche. I lavori si sono tenuti nella storica Sala A della sede Rai di via Asiago, presenti il direttore generale Lorenza Lei, il consigliere Rai Alessio Gorla, il vice presidente della Confindustria Paolo Zegna, oltre a rappresentanti di varie realta’ produttive ed istituzionali e al padrone di casa della circostanza, vale a dire Luigi Rocchi, direttore Strategie Tecnologiche Rai. Rositani ha sottolineato l’orgoglio aziendale in questo specifico settore, “malgrado i conti incontrino qualche difficolta’ che pero’ sono sicuro riusciremo a superare grazie all’azione decisa e competente del direttore generale Lei”. Il consigliere ha parlato di una “Rai all’avanguardia nell’innovazione, basti pensare alle 40 novita’ in un anno” e ha rilevato inoltre che l’azienda dispone di un piano industriale “molto articolato e realistico che presto vedra’ la sua piena attuazione. La Rai si conferma una delle migliori aziende al mondo dal punto di vista della cultura”. Proprio “di questo gli italiani devono essere orgogliosi e non delle polemiche sulla Rai. Lo sviluppo tecnologico e’ un punto di forza dell’azienda. Nel digitale la Rai ha anticipato di un anno la copertura in tutta Italia, questa e’ una Rai che innova e che vuol dare una qualita’ diversa e messaggi diversi che riguardano la vita civile del Paese. Anticipare di un anno significa dare prima agli italiani quell’innovazione che poi passera’ per il piu’ ampio progetto della banda larga”. (AGI) Vic