Rai/ Giulietti: Agcom non può aspettare ancora a intervenire

Rai/ Giulietti: Agcom non può aspettare ancora a intervenire
Emerge quadro servizio pubblico succursale suo concorrente

Roma, 29 giu. (TMNews) – “Non entro nel caso specifico della singola telefonata, ma quello che emerge oggi sulla Rai era da tempo ben visibile a tutti, una Rai che diventa la succursale del diretto concorrente, una Rai che si indigna quando Pannella deve strepitare per chiedere un format sui diritti umani e che invece contemporaneamente concorda per telefono di non dare i dati dei risultati elettorali quando non piacciono a Berlusconi. Su questo la direttrice generale Lei deve rispondere, deve aprire una inchiesta interna senza guardare in faccia a nessuno e magari non mettere nell`elenco dei futuri nominandi qualcuno di quelli che stavano dentro questa cricca. Cosa aspetta l`Agcom ad agire?” Lo ha detto a Radio Radicale il portavoce di Articolo21 Giuseppe Giulietti.

Tor

291531 giu 11

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi