Nuova disciplina del prezzo dei libri

Entra in vigore il 1° settembre 2011 la legge che vieta ai librai di operare sconti superiori al 15%. La legge è stata approvata il 20 agosto 2011 in modo bipartisan – tutti i partiti, ad eccezione dei Radicali- su proposta del senatore Pd, Riccardo Levi e promossa dal relatore Franco Asciutti (Pdl).
In casi particolari, secondo la legge, si può arrivare al 20%: come per le offerte all’interno di un salone del libro o destinata a organizzazioni no profit, biblioteche, musei pubblici, scuole. Il tetto passa al 25% in un caso eccezionale, come le campagne promozionali realizzate direttamente dagli editori, e per massimo un mese; ma non saranno possibili a dicembre, ovvero sotto il periodo natalizio.

– Nuova disciplina del prezzo dei libri 2011 (.doc)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Reuters Digital News Report 2018: Nord Europa paga per le news, emerge la strategia delle donazioni, cala l’accesso da social

La classifica dei quotidiani più diffusi ad aprile. Sul podio Corriere, Rep, Sole. Crescono Avvenire, Corriere dello Sport, Tuttosport

Report Agcom sui big data: la moneta nel mercato delle app? I nostri dati