EDITORIA: EDIZIONI MASTER E LIBERO.IT INSIEME SUL WEB

ROMA (ITALPRESS), 5 Set. – Edizioni Master e Libero, societa nata a maggio a seguito dello spin off dal gruppo Wind, a cui fa capo Libero.it, hanno siglato un importante accordo di partnership editoriale e commerciale. Tutti i siti Internet di Edizioni Master sono entrati a far parte, dal primo agosto, del network di Libero, che continua ad arricchire l’offerta di contenuti specialistici proposti agli oltre 12 milioni di utenti che ogni mese visitano il portale. Libero Advertising, la concessionaria interna di Libero, si occupera della vendita in esclusiva degli spazi pubblicitari dei portali ICT di Edizioni Master, garantendo al gruppo editoriale un impatto di primo piano sul mercato e sugli inserzionisti del settore attraverso Internet. Per Massimo Sesti, presidente e Ad di Edizioni Master, “aver intrapreso un rapporto di collaborazione e partnership cosi’ stretto con Libero.it, sapra’ valorizzare al meglio gli oltre 7 milioni di utenti che ogni mese visitano i nostri siti e portali verticali. Sono altresi persuaso che i contenuti editoriali delle nostre pubblicazioni assicureranno a Libero.it un’offerta di contenuti specialistici e di qualita’ e consentiranno al nostro Gruppo di ottenere un appeal ancora maggiore sul mercato”. Antonio Converti, Ad di Libero Srl, si e’ detto “molto soddisfatto dell’accordo con Edizioni Master che si posiziona all’interno della strategia annunciata al momento dello spin off da Wind. Libero Srl punta, infatti, a raggiungere la leadership sul mercato italiano della pubblicita online, anche attraverso la costruzione di un network di siti verticali che possano garantire al mercato una reach of audience sempre piu rilevante e un’offerta di contenuti editoriali e servizi specialistici di prima qualita’”.
Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Le dirette video di Facebook disponibili a tutti gli utenti. In Italia le stanno già sperimentando

Per cercare di superare la crisi l’ad di Twitter licenzia quattro dirigenti