New media

06 settembre 2011 | 10:30

TLC: MINISTRO SUDAFRICA, BLACKBERRY FAVORISCE CRIMINALITA’

(ANSA-AFP) – JOHANNESBURG, 6 SET – Le particolari tecniche del sistema Blackberry ne hanno fatto lo strumento privilegiato di comunicazione dei criminali. Lo ha denunciato il vice ministro sudafricano per le comunicazioni Obed Bapela. “Ci sono fatti che provano che i malfattori utilizzano ormai il sistema Messenger di Blackberry per organizzare e commettere i loro crimini”, ha detto Bapela nel corso di un incontro sulla telefonia che si è tenuto a East London, nel Sudafrica meridionale. “Vogliamo analizzare la ‘messaggeria’ del Blackberry come è stato fatto nel Regno Unito e in Arabia Saudita”, ha detto, precisando     che il governo non ha intenzione di spiare le conversazioni ma d’intercettare esclusivamente quelle dei criminali, dietro autorizzazione di un giudice. Secondo il quotidiano economico Business Day, il ministro ha ricordato “il livello elevato della minaccia criminale” in Sudafrica, dove avvengono in media 46 omicidi registrati al giorno, un tasso otto volte superiore a quello degli Stati Uniti, e 60 poliziotti sono morti in servizio dall’inizio dell’anno. La messaggeria dei portatili commercializzati dalla canadese Rim (Research in Motion), i Blackberry appunto, è criptata contrariamente ai social network ordinari. Gratuita, consente inoltre di inviare lo stesso messaggio a più persone contemporaneamente. Blackberry, come pure Twitter e Facebook, sono stati largamente utilizzati dai manifestanti, soprattutto in Egitto, e dagli scioperanti in Gran Bretagna. Il deputato dell’oppositore britannico David Lamy, eletto a Tottenham, il quartiere a nord di Londra dove erano scoppiate le prime rivolte, ha chiesto alla Rim di riflettere sulla possibilità  di sospendere occasionalmente il suo servizio ‘Messenger’.(ANSA-AFP)