New media

08 settembre 2011 | 9:08

Cina: Rinnovata per un altro anno licenza a Google

(ANSA) – SHANGHAI, 08 SET – Il governo cinese ha rinnovato la licenza a Google permettendo al gigante di Mountain Wiew di continuare ad operare nel paese. Lo riferisce la stampa locale. Wang Lijian, direttore dell’ufficio stampa del Ministero per l’Industria e l’Informazione cinese, ha fatto sapere che il governo ha deciso di rinnovare, per un anno, la licenza al provider utilizzato da Google in Cina. Le compagnie straniere infatti, in Cina, non possono avere licenze personali per internet ma devono avere comunque un partner cinese a cui è intestata la licenza. Lo scorso anno, a causa di un inasprimento dei rapporti con il governo di Pechino, Google aveva cominciato a dirottare i suoi utenti cinesi sul suo provider di Hong Kong, a seguito di preoccupazioni legate alla censura e ai limiti imposti dal governo cinese, annunciando anche che non avrebbe più consentito di filtrare i contenuti delle sue ricerche, così come invece previsto dalla regolamentazione cinese. Ma da allora ha cominciato a perdere terreno in   quello che è considerato il maggiore mercato di internet nel mondo. Tuttavia il fatto che Google continuasse ad essere visibile in Cina, sia pure attraverso la piattaforma di Hong Kong, era stato già  un chiaro segnale del fatto che c’era stata una sorta di accettazione da parte delle autorità  cinesi a questo escamotage. Il governo tuttavia continua a bloccare le ricerche sensibili effettuate attraverso il motore di ricerca di Google e molti utenti lamentano anche problemi nell’utilizzo delle caselle postali di gmail. Incerta ancora anche la situazione per il servizio di Google Maps, per il quale Google ha ancora in corso colloqui con le competenti autorità  cinesi. Con l’autorizzazione rinnovata per un altro anno, però, l’azienda di Mountain View ha annunciato che non intende rispostare i suoi server in Cina, lasciandoli ad Hong Kong.