Inge Feltrinelli: Tristi i cambiamenti in Mondadori

(ANSA) – MANTOVA, 8 SET – “E’ per tutti gli editori una cosa sempre triste quando cambia l’organigramma. E’ brutto anche quando qualcuno va in pensione”. Così Inge Feltrinelli, a Mantova per il Festivaletteratura, commenta i rivolgimenti nel gruppo Mondadori che vede l’uscita dell’editor Andrea Cane. “La prima cosa che mi viene da dire è ‘no comment’ – continua Inge Feltrinelli – dispiace che persone creative lascino una casa
editrice. E’ una mancanza di esperienza e creatività “. Poi, Inge Feltrinelli aggiunge insieme al direttore editoriale della sua casa editrice, Gianluca Foglia: “A contare sono comunque i libri che escono, non le persone. Vedremo che libri verranno pubblicati e se piaceranno o meno ai lettori”. All’edizione di quest’anno del festival, dice la Feltrinelli, “mancano un po’ di superstar. Sento la mancanza – spiega Inge – un po’ delle
grandi donne. Sono stata qui con Doris Lessing, Isabel Allende, Nadine Gordimer e Josephine Hart, che è morta l’anno scorso”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari