Cinema

09 settembre 2011 | 11:35

Il ministro Romani propone un tavolo nazionale per l’industria cinematografica

Venezia, 9 set. (TMNews) – Il ministro dello Sviluppo economico Paolo Romani lancia la possibilità  di un tavolo nazionale per l’industria cinematografica e dell’audiovisivo che sia punto di incontro tra produttori, autori e aperto a tutti gli interlocutori anche finanziari affinché si possano costruire delle eccellenze nel settore ed esportarle all’estero. L’iniziativa è stata lanciata al convegno “Banche e cinema 2011″ promosso dal Ministero dello sviluppo economico a Lido di Venezia, al quale hanno preso parte insieme all’Anica, Abi, Bnl, Popolare di Vicenza, Mediocredito Italiano, Unipol, Unicredit. “Il cinema è un settore in crescita – ha sottolineato il ministro Romani che ha fornito le cifre del settore – in controtendenza rispetto ad altri settori. Nel 2010 sono stati prodotti 141 film in Italia, quindi siamo secondi in Europa dopo la Francia con un aumento del 18% delle produzioni al cento per cento nazionali. Ci sono stati investimenti di 424 milioni di euro nel settore cinematografico ma tutta la filiere vale 2 miliardi di euro al 2009, e c’è stato nel 2010 un incremento di 11 milioni di presenze di spettatori totali rispetto al 2009 per far toccare a tutti coloro che sono andati a vedere un film in Italia di 110 milioni di persone”. “Essendo un settore in crescita e di grande qualità  rispetto a quello che viene chiamato il decadimento della qualità  della televisione generalista – ha proseguito Romani – che non riesce più a riprendere le eccellenze italiane, che non riesce più a far vedere quanto sia bello questo paese e come sia importante farlo conoscere”. Per il ministro dello Sviluppo economico “il cinema ha dentro di sé delle potenzialità  incredibili, anche di nicchia di produrre delle opere, dei prodotti che riprendano le straordinarie eccellenze di questo paese e che lo facciano conoscere in tutto il mondo. Un esempio che vale per tutti – ha concluso – è stata “La Passione” di Mel Gibson, girato a Matera, che ha portato a Matera un incremento del 143% del turismo”.