Televisione

09 settembre 2011 | 16:02

Rai: il 15 di settembre sit-in di protesta del Comitato per le Libertà 

(ANSA) – ROMA, 9 SET – Il Comitato per la libertà , il diritto all’informazione, alla cultura e allo spettacolo ha
organizzato un sit-in di protesta “per l’ormai fin troppo evidente tentativo di mettere il bavaglio a trasmissioni di successo e di costringere il servizio pubblico ad un ruolo ancellare rispetto ad altre emittenti strettamente legate alle forze di maggioranza e al Governo”. La manifestazione è in programma giovedì 15 settembre davanti agli studi di via Teulada a partire dalle 20.30, più o meno nell’orario che fino alla scorsa stagione prevedeva la messa in onda di Annozero. “E’ fin troppo chiaro il disegno del Governo e delle forze
di maggioranza di ridimensionare fortemente il servizio pubblico radiotelevisivo – si legge in una nota -. Al di là  delle mancate riforme, da anni richieste dai giornalisti e dalle loro rappresentanze, dai lavoratori Rai e da milioni dei cittadini-utenti, continui colpi vengono assestati alla credibilità  e alla autorevolezza di Viale Mazzini: nomine fatte e non fatte, ritardi sui palinsesti e cacciate all’angolo di trasmissioni considerate scomode nonostante abbiano il supporto di un vastissimo pubblico e che fanno introitare nelle casse Rai
milioni e milioni di euro di sponsor. Questo è il caso della trasmissione ‘Anno Zero’ di Michele Santoro; questo è il caso, ancora aperto, della trasmissione ‘Parla con me’ di Serena Dandini che non trovando ancora una soluzione sensata, sembra ormai certo il trasferimento su altra emittenza. Con gravissimo danno economico e di immagine per l’azienda pubblica”. (ANSA).