EDITORIA: AUGIAS, APPANNATA IMMAGINE EDITORIALE MONDADORI

(ANSA) – MANTOVA, 10 SET – “L’immagine, a livello di proprietà , del gruppo Mondadori, era già  logora. Ora la storia di Andrea Cane rischia di appannare anche l’immagine a livello editoriale. Questa è la cosa che questa vicenda introduce”. Così Corrado Augias, a margine dell’incontro del Festivaletteratura di Mantova, dedicato ai 100 anni dalla nascita di Attilio Bertolucci, ha commentato con l’ANSA gli stravolgimenti in Mondadori e l’uscita dal gruppo dell’editor Andrea Cane. Augias, tra i firmatari della lettera sulla vicenda a Repubblica, sottolinea: “E’ una brutta storia. Non mi è piaciuta per niente, sia per la storia in sé sia per il modo in cui si è svolta. Mondadori deve stare attenta a queste cose. Quando Mancuso è andato via, lo ha fatto per questioni di proprietà . Questa volta è diverso”. Intanto, ieri sera il gruppo Mondadori ha brindato alla Galleria Disegno Palazzo Beccaguti Cavriani ai 15 anni del Festivaletteratura, in una festa alla quale erano presenti tra gli altri Margaret Mazzantini, Moni Ovadia, Serena Dandini, oltre ad editor e pr del gruppo. (ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari