Televisione

19 settembre 2011 | 14:24

Miss Italia: Patrizia Mirigliani tuona contro la Rai

(AGI) – Montecatini Terme, 19 set. – “Facciamo un evento che piace alla gente, Miss Italia e’ un grande prodotto ma se la Rai non traduce quello che e’ nella trasmissione, e’ evidente che gli ascolti vanno giu’. Dateci gli ingredienti, le nozze con i fichi secchi non si fanno piu’, mi sono rotta le scatole…”. E ha spiegato: “Altrove, in altre trasmissioni, dal Premio Barocco in poi, vedo che gli artisti ci sono, vengono invitati. Invece per Miss Italia non c’e’ l’attenzione che merita, eppure e’ un programma che non ha mai tradito la Rai”. E poi la sottolineatura: “Sanremo traina, e qui non ho avuto per giorni il capostruttura perche’ impegnato nelle riunioni per il Festival”. Un incontro stampa che per lunghi minuti ha visto presenti la sola Mirigliani e il suo staff, e la patron ha commentato: “Quando le cose funzionano ci sono tutti. Diversamente la Miren resta da sola”. Poi pero’ sono arrivati il vicedirettore di Rai1 Gianvito Lomaglio e il capostruttura Antonio Azzalini, oltre al conduttore Fabrizio Frizzi, che hanno detto la loro. “Se potessimo comunicare gli ospiti – ha continuato la Mirigliani nel suo j’accuse – la gente avrebbe piu’ interesse a seguire la trasmissione. Non riusciamo a comunicare. Ma almeno investissero sul progetto autorale! Ci sono piu’ interessi dietro il Festival che non su Miss Italia che in fatto di trasparenza non ha nulla da rimproverarsi ne’ essere rimproverata. Si deve lavorare sul prodotto, non si puo’ arrivare all’ultimo momento”. Per la Mirigliani, invece, “qui ci sono progetti autorali blindati, mentre da tempo chiediamo che uno dei nostri autori possa far parte del gruppo. L’accordo con la Rai (rinnovato quest’anno, ndr) prevede che questa produca la trasmissione, pero’ crediamo che il polso della situazione la Rai lo abbia da anni. Il prodotto dev’essere curato, deve avere l’attenzione che ricevono gli altri eventi”. La prima voce targata Rai e’ stata quella di Fabrizio Frizzi, che subito si e’ assunto ogni responsabilita’ per quanto riguarda la serata di ieri, ovvero un’impostazione della trasmissione che prevedesse a ogni selezione la valorizzazione delle ragazze rimaste in gara, anziche’ puntare con la telecamera sulle eliminate. Questo nuovo meccanismo ha finito con l’allungare i tempi dello spettacolo e puo’ aver contribuito a far pendere verso il basso gli ascolti. Frizzi pero’ ha tenuto a dire che questa sua impostazione ha una motivazione di fondo a cui non ha inteso derogare: “il rispetto per le ragazze in gara, farle conoscere, rivedere. In tre minuti non voti 60 ragazze, le prendi in giro. Serata lunga perche’ abbiamo dato spazio alle ragazze”.