Editoria

20 settembre 2011 | 9:06

Pirati informatici attaccano siti governativi giapponesi

Tokyo, 19 set. (TMNews) – Siti internet del governo giapponese sono stati l’obiettivo di cyberattacchi, durante il fine settimana. Lo riferisce l’agenzia di stampa nipponica Kyodo che cita fonti della polizia. I siti web dell’Autorità  del personale nazionale (Npa) – che fornisce indicazioni al governo sul salario dei funzionari e su altre questioni che li riguardano – di un servizio pubblico di distribuzione di video, e di un ufficio del governo, sono stati “visitati” da pirati informatici. La Npa ha fatto sapere che, nei giorni scorsi, sono stati diffusi sulla Rete messaggi che invitavano ad attaccare siti web giapponesi per sottolineare l”80mo anniversario, domenica 18 settembre, dell’”incidente di Mukden”, un sabotaggio delle linee ferroviarie, servito da pretesto per l’invasione della Manciuria da parte del Giappone nel 1931. La Cina è stata già  accusata di essere responsabile di cyberattacchi ad agenzie governative e compagnie pubbliche in Giappone, accuse che Pechino ha sempre smentito.