Cinema

20 settembre 2011 | 15:50

CINEMA: REGISTA PALERMITANO GIRA FILM PRODOTTO DA SPETTATORI

PELLICOLA FINANZIATA CON BIGLIETTI PRIMA ACQUISTATI IN ANTICIPO

(ANSA) – PALERMO, 20 SET – Si scrive “The Coproducers” si legge “faccio un film senza soldi”. Con “Ore dodici in punto” del filmaker palermitano Giuseppe Gigliorosso, arriva finalmente in Sicilia il sistema di autoproduzione cinematografico, inventato nel 2002 dal regista Eros Puglielli, che permette ai privati di acquistare anzitempo due biglietti per la premiere, ancora prima che sia finita la lavorazione del film. Basteranno quindici euro, pari proprio al costo produttivo di diciotto metri di pellicola, per sostenere il nuovo progetto che è stato presentato questa mattina, al Centro Sperimentale di Cinematografia ai Cantieri Culturali del capoluogo siciliano, alla presenza dallo stesso Gigliorosso. Il regista è già  riuscito a mettere insieme un cast artistico di tutto rispetto, potendo contare su attori come Paride Benassai, Lollo Franco, Salvo Piparo, Roberta Murgia, Valentina Gebbia, Giuseppe Santostefano, Gigi Borruso, Ernesto Maria Ponte, Stefania Blandeburgo e Giuditta Perriera. Le riprese sono cominciate da qualche mese e entro l’anno il film sarà  completato e montato. “E’ una sfida che la città  di Palermo sta portando avanti – ha detto Gigliorosso – Mi sembra già  incredibile il fatto che quasi cinquanta professionisti si siano stretti intorno a questo progetto che sta andando avanti senza alcun finanziamento pubblico e che potrà  contare sulla lungimiranza e la passione dei tanti cittadini che ci daranno fiducia acquistando un pezzo di pellicola. Nei primi mesi del prossimo anno “Ore dodici in punto” sarà  proiettato alla presenza di chi avrà  già  comprato il biglietto”. Il film racconta le vicende esistenziali in uno scenario fantascientifico di Paride che da tremila anni lavora nel polveroso “Ufficio fuori dal Tempo” che contiene i fascicoli in cui è segnata la Vita degli esseri umani. Alle diciotto in punto di un piovoso pomeriggio, Paride ha appuntamento con Nicola, un barbone sconfitto e disilluso. All’orario previsto, però, una serie di eventi sconvolgerà  le loro vite e quelle di tanti altri. Nulla di ciò che accadrà  poteva essere preventivato e le certezze immutabili dell’Ufficio crolleranno miseramente. (ANSA).