Scelte del mese

21 settembre 2011 | 10:24

Questo c’è solo su Yahoo!

Yahoo! si sta trasformando da semplice aggregatore di notizie di agenzia a produttore di contenuti originali. “È una tendenza mondiale, che parte dagli Stati Uniti, dove già  da tempo Yahoo! produceva contenuti propri”, spiega Matteo Failla, editorial manager di Yahoo! Italia. “Negli altri Paesi invece i portali si limitavano in genere ad aggregare contenuti forniti da terzi. Ora il concetto si è ribaltato: la nuova parola d’ordine è ‘solo su Yahoo!’. Puntiamo cioè su approfondimenti e notizie in esclusiva per il nostro portale. Resta ovviamente la base delle notizie di agenzia, ma puntiamo molto su questi nuovi contenuti originali, linkandoli in home page”. Il team editoriale di Yahoo! Italia è formato da 20 persone: quattro si occupano dell’home page; sette dei vari canali (property); quattro della parte editoriale tecnica; il resto di specifici servizi, come Answers, Search, eccetera. Come negli altri portali, anche in Yahoo! Italia i redattori non hanno un contratto giornalistico e non scrivono direttamente i contenuti; questi sono prodotti da una rete molto ampia di collaboratori, seguiti dai vari editor, a seconda delle proprie competenze. Failla, 33 anni, è arrivato in Yahoo! nel 2009, dopo aver lavorato per tre anni in Blogosfere, uno dei principali network di blog italiani, dove curava in particolare il blog televisivo ‘Tele dico io’; ma ha collaborato anche con alcuni quotidiani (ha fatto uno stage di sei mesi in Qn), e ha scritto un romanzo, ‘Lei! Madame Grenadier’, pubblicato da Crocetti.

L’articolo integrale è sul mensile ‘Prima Comunicazione’ n. 420 – settembre 2011