Per il cdr del Tg3, la sostituzione della Dandini è autolesionismo

Roma, 21 set. (TMNews) – “Dopo la perdita di trasmissioni di successo come Annozero, Parla con Me e Vieni Via con Me, l`azienda persevera nella sua strategia autolesionista”. Lo afferma il cdr del Tg3, aggiungendo: “Apprendiamo che il programma di Serena Dandini verrà  sostituito in palinsesto con repliche di repliche e telefilm che prevedibilmente causeranno una grave perdita di ascolti in quella fascia. E` evidente che le conseguenze ricadranno inevitabilmente sulla trasmissione Linea Notte del Tg3”. “Il nostro programma ha già  acquisito un suo pubblico ed una sua riconoscibilità  che si traduce con un aumento netto di ascolti che supera il 2%, passando dal 7 al 9,2% di share negli ultimi due anni”, sottolinea la rappresentanza sindacale del tg diretto da Bianca Berlinguer. Per il CdR del Tg3 “è chiara la domanda di informazione da parte del pubblico, in netto contrasto con l`apparente ‘infofobia’ del management aziendale. Chiediamo pertanto una scelta che rafforzi la seconda serata di Raitre o, in alternativa, la possibilità  di utilizzare per l`informazione uno spazio che va arricchito di idee e non di meri riempitivi”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi