Meloni: la norma anti-blog nel ddl intercettazioni è da modificare

(AGI) – Roma, 26 set. – “Esiste una differenza abissale tra un blog, magari gestito da un ragazzo, un giornale e una televisione. Applicare per entrambi la stessa legge – dichiara il ministro Meloni – e’ sicuramente un errore”. Cosi’ il ministro della Gioventu’, Giorgia Meloni, commenta la norma cosiddetta “ammazza blog” contenuta nel Ddl intercettazioni. “Ben vengano – aggiunge il ministro – le iniziative parlamentari volte a modificare una norma che, cosi’ com’e’, rischia di creare molti problemi”. “La possibilita’ di rettifica – prosegue il ministro Meloni – e’ certamente un principio che garantisce la liberta’ di espressione di tutti, anche di coloro che ritengono di essere stati diffamati. Se pero’ e’ relativamente facile regolare questo meccanismo per i media tradizionali, strutturati e professionali, non si puo’ dire altrettanto per i contenuti diffusi su Internet. Non si tratta di sottrarre il blogger alla responsabilita’ per quello che scrive – conclude il ministro della Gioventu’ – ma di riconoscere la natura della Rete e dei suoi meccanismi di diffusione”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Le dirette video di Facebook disponibili a tutti gli utenti. In Italia le stanno già sperimentando

Per cercare di superare la crisi l’ad di Twitter licenzia quattro dirigenti