Editoria/ Libro a velocità  del web, nasce Affari Italiani Editore

Editrice primo quotidiano online punta su ebook e print on demand

Roma, 27 set. (TMNews) – Nasce Affari Italiani Editore, una innovativa casa editrice che, eliminando la mediazione della distribuzione, si rivolge direttamente ai lettori di Affari Italiani, il primo quotidiano online, con libri di attualità , storie, idee, su grandi temi politici, economici, culturali e di costume. Internettiana, figlia della cultura della Rete, veloce, aggiornata, leggera come il quotidiano che l’ha partorita, Affari Italiani Editore sarà  una casa editrice in sinergia con il giornale online, per dare ai lettori spunti di riflessione, documenti esclusivi, instant book.
Due i partner della neonata casa editrice: I love Books, che gestirà  gli ordini e le spedizioni dei volumi cartacei stampati con la logica del print on demand, mentre la distribuzione degli e-book è affidata a Book Republic, specializzata nella produzione e nella vendita di e-book anche di altri editori italiani. Affari Italiani Editore, spiega una nota, debutta con un libro sullo scandalo della clinica milanese Santa Rita. “ASA IV La clinica degli orrori”, a cura di Federica Mauri e Giuseppe Morello. Il resoconto della truffa di chi approfittava di gente malata per rubare denaro pubblico, attraverso documenti inediti, testimonianze, intercettazioni, ricostruzioni della Procura e conclusioni del Tribunale di Milano. “Abbiamo cambiato la forma giornale e ora, forti di questa esperienza, proviamo a cambiare la forma libro” commenta il direttore Angelo Maria Perrino. “Opereremo all’insegna delle nostre caratteristiche vincenti, tanto apprezzate dai 500 mila utenti unici che tutti i giorni si informano online sulle nostre pagine: l’indipendenza, l’innovazione e il rigore giornalistico.”

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari