Editoria, New media

27 settembre 2011 | 15:57

Amazon/ Domani presenterà  tablet Kindle Fire

Lo dice il sito TechCrunch

New York, 27 set. (TMNews) – Domani Amazon presenterà  a New York il Kindle Fire, suo primo tablet. Il nome è ufficiale ed è stato scelto per differenziare il nuovo prodotto dagli e-book della linea Kindle. Kindle Fire verrà  presentato dall’amministratore delegato Jeff Bezos e, stando a quanto scrive il sito specializzato TechCrunch, dovrebbe essere messo in vendita – almeno negli Stati Uniti – a partire dalla seconda settimana di novembre. Il tablet è molto simile al BlackBerry PlayBook, prodotto dalla canadese Research In Motion. Questo perché i due tablet sono assemblati dallo stesso produttore, Quanta. Se esternamente i due modelli sembrano simile (sono dotati del medesimo schermo a sette pollici) internamente sono dotati di software completamente diversi. Mentre il PlayBook utilizza la piattaforma BlackBerry, il Kindle Fire adopera una versione modificata del sistema operativo prodotto da Google, Android. Per differenziarsi dalla concorrenza, Amazon ha creato un proprio App Store diverso da quello Android; anche se non saranno disponibili tutte le applicazioni che si trovano nel Android Market di Google. Amazon ha stretto o è in procinto di stringere accordi con alcuni produttori di app per poterle offrire agli utenti del suo tablet. Il rivenditore online mira a replicare il successo dei suoi libri elettronici costruendo una piattaforma orientata all’acquisto e consumo di contenuti. Il Kindle Fire non avrà  un cliente di posta elettronica preimpostato. E utilizza una Ti dual-core OMAP da 1.2 gigahertz – microchip montata da diversi dispositivi Android di ultima generazione fra cui anche il Nook Color 2 di Barnes & Noble. Secondo gli analisti, Amazon avrebbe deciso di presentare Kindle Fire con un mese di anticipo dalla sua messa in commercio per anticipare le mosse della rivale. Il prezzo è ancora sconosciuto. Si pensa che il nuovo dispositivo costi intorno ai 300 dollari per la versione che include Amazon Prime, la piattaforma di contenuti video disponibili via streaming che include oltre 11.000 titoli dopo l’accordo con l’emittente televisiva Fox, e ai 250 dollari per quella base.