direttore di ‘Rai Parlamento’

Da quel tempestoso periodo che furono gli anni Settanta, dove i dibattiti fumosi si mescolavano spesso e volentieri a gesti molto meno innocenti, una generazione di destra e di sinistra ha vissuto il suo battesimo e tra tanti qualcuno è non solo sopravissuto, ma è perfino riuscito a ritagliarsi un ruolo, un profilo e una cittadinanza di tutto rispetto. Tra questi Gianni Scipione Rossi, viterbese di nascita e romano d’adozione, nato nel 1953 e fin da giovanissimo missino. “Poi però venni a Roma, feci il militare e smisi di fare il militante”, ricorda ora. La vena giornalistica è subito molto forte e trova sfogo dapprima in giornaletti studenteschi e politici e poi, attorno al 1970, su un periodico (Primato) che era l’organo del Centro nazionale sportivo fiamma, vivaio di atleti legati al Msi (tra cui l’olimpionica Gabriella Dorio). Ma la strada maestra che lo conduce al giornalismo vero e proprio sarà  quella che lo porterà  al Secolo d’Italia dove viene assunto nel 1980 dal direttore Nino Tripodi (“un vero signore, un calabrese pieno di idee”). In redazione Gianni Scipione Rossi scrive di tutto: dall’economia alla cronaca, dagli esteri allo sport, alla cultura finché passa alla redazione politica, in quegli anni governata dal caporedattore Cesare Mantovani.

L’articolo integrale è sul mensile ‘Prima Comunicazione’ n. 421 – ottobre 2011

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Assomusica: con i biglietti nominali prezzi più alti e code ai cancelli. M5S: lavoriamo per stop ai bagarini

Assomusica: con i biglietti nominali prezzi più alti e code ai cancelli. M5S: lavoriamo per stop ai bagarini

Nasce Mfe- Mediaforeurope dalla fusione Mediaset e la controllata spagnola. Ps Berlusconi: casa di un grande broadcaster europeo

Nasce Mfe- Mediaforeurope dalla fusione Mediaset e la controllata spagnola. Ps Berlusconi: casa di un grande broadcaster europeo

Congresso Fnsi, Lorusso: se il governo vuole dare un’impostazione seria al confronto il sindacato c’è

Congresso Fnsi, Lorusso: se il governo vuole dare un’impostazione seria al confronto il sindacato c’è