New media

02 dicembre 2011 | 11:20

CENSIS: NELL’ERA DI TWITTER E FACEBOOK ITALIANI CERCANO LA ‘PIAZZA’

(ASCA) – Roma, 2 dic – Nell’era di internet e facebook, del villaggio globale preconizzato da Marshall McLuhan gli italiani tornano a volere la piazza cittadina. Lo rileva il 45* Rapporto annuale sulla situazione sociale del Paese del Censis citando un’indagine sulla terza eta’ che mostra come, nel panorama degli spazi collettivi, la piazza (o il giardino pubblico) rimanga il luogo dove gli anziani si incontrano con maggiore frequenza (27,5%). Al secondo posto si colloca il bar (che e’ spesso uno degli elementi di corredo della piazza) (27,1%). Il mercato e il super-mercato o la parrocchia vengono in subordine, utilizzati soprattutto dalla componente femminile. Ma non sono solo gli anziani ad esprimere un bisogno di piazza. Piu’ in generale, dopo anni di disattenzione, si osserva un ritorno di interesse per lo spazio pubblico che trova le sue radici in un recupero di alcuni aspetti della tradizionale vita comunitaria. Tra le fenomenologie affermatesi di recente che vanno in questa direzione, si puo’ far riferimento alle nuove forme di utilizzo spontaneo dei parchi urbani, alle nuove forme di offerta strutturata nei parchi urbani come le concessioni per piccoli esercizi pubblici; le ”movide” giovanili nei luoghi simbolici delle citta’; le sagre alimentari; i palii di quartiere e i mercatini dell’usato. Queste fenomenologie sono riscontrabili in tutto il Paese anche se si presentano in modo meno marcato nei grandi comuni metropolitani. La frequentazione assidua dei propri amici, ad esempio, e’ un comportamento che coinvolge il 50,0% della popolazione italiana con piu’ di 6 anni di eta’. Se si torna indietro nel tempo di circa un decennio, la situazione non era marcatamente diversa (55,1%). Il dato rilevato nelle grandi citta’ e’ invece decisamente piu’ basso (48,6% nel 1999 e 44,2% nel 2009) a testimonianza di maggiori difficolta’ logistiche e, piu’ in generale, di un tempo inferiore dedicabile a questi aspetti della vita quotidiana.