EDITORIA: SIDDI, SU ETA’ PENSIONABILE EMERGONO CONTRADDIZIONI

(AGI) – Pescara, 2 dic. – “Sul tema delle pensioni emergono contraddizioni anche nel mondo dell’editoria e del giornalismo”. Lo ha dichiarato il segretario della Fnsi, Franco Siddi, nel corso del suo intervento a un convegno organizzato a Pescara dal Sindacato Giornalisti Abruzzesi sul sistema previdenziale dei giornalisti. “La complessita’ del problema e’ enorme e oggi la sensazione e’ che si parli solo di pensioni come di un peso di cui liberarsi. Emergono contraddizioni che valgono anche per l’editoria e il nostro mondo: ad esempio il Sole 24 Ore, che sta facendo un qualificato lavoro sul fronte dell’emergenza economica, un giorno si’ e l’altro pure predica l’innalzamento brusco dell’eta’ della pensione, ma sul piano aziendale, come tante altre imprese, spinge alla grande per fare prepensionamenti baby – ha sottolineato Siddi – l’ultimo esempio e’ quello di un poligrafico mandato in pensione proprio l’altro giorno a 49 anni. Una contraddizione e la dimostrazione che serve piu’ coerenza da parte degli imprenditori e piu’ rispetto del lavoro cui non si puo’ chiedere di pagare tutti i costi sociali quando i conti non quadrano”. (AGI)
Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Liberare le frequenze sopra i 700 Mhz entro il 2020 dai segnali tv. Le mosse dell’Unione Europea per apire il mercato al 5G