Comunicazione

05 dicembre 2011 | 11:33

Wikileaks/ Alta corte decide ricorso Assange contro estradizione

Oggi esaminata ammissibilità  dell’appello davanti a Corte Suprema

Londra, 5 dic. (TMNews) – Questa mattina l’Alta corte britannica esaminerà  il ricorso presentato dal fondatore di WikiLeaks, Julian Assange, contro la sua estradizione in Svezia, dove è ricercato per una vicenda di violenza e molestie sessuali. Il futuro del giornalista australiano è nelle mani dei giudici John Thomas e Justice Ouseley che devono stabilire se la vicenda di Assange rientra tra i casi “di interesse pubblico generale” e può quindi essere discussa davanti alla Corte suprema. Il 2 novembre scorso, l’Alta Corte di Londra ha dato il via libero per l’estradizione di Assange in Svezia. Accusato di stupro da due donne svedesi, l’australiano, 40 anni, è stato arrestato nel dicembre scorso a Londra, in virtù di un mandato di cattura europeo spiccato da Stoccolma, prima di essere posto agli arresti domiciliari nella casa di un amico, a due ore dalla capitale britannica. L’arresto avvenne mentre WikiLeaks pubblicava migliaia di documenti diplomatici americani riservati; Assange, ha sempre negato le accuse, sostenendo che le due donne erano consenzienti.