Endemol: banche pronte a convertire

MILANO (MF-DJ) – La partita per la messa in sicurezza del debito di 2,7 miliardi di Endemol è arrivata alle battute finali. La soluzione che tutte le parti in causa hanno individuato prevede la conversione di gran parte dell’esposizione debitoria in capitale. Questa operazione, spiega MF, consentirebbe alle banche più esposte (Royal Bank of Scotland, Barclays e Goldman Sachs) e ai fondi che hanno comprato sul mercato lo stesso debito (Apollo e Centerbridge) di diventare azionisti di riferimento della casa di produzione olandese. L’idea della conversione si starebbe facendo largo in vista della dead line del 13 dicembre, fissata il mese scorso dai creditori senior del gruppo olandese. Ovviamente questo percorso porterà  alla conseguente forte diluizione del terzetto di azionisti al 33% di Endemol, ossia il consorzio Mediacinco Cartera, che riunisce Mediaset e la controllata Telecinco, il fondo Cyrte e la stessa Goldman Sachs.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi