New media

07 dicembre 2011 | 13:52

Arriva Deezer in 200 paesi, servizio di musica on demand

PARIGI (ITALPRESS) – Quattro anni dopo aver inventato la musica in streaming e sulla scia dei successi registrati in Francia, Belgio e Regno Unito, Deezer lancerà  il suo servizio in nuovi mercati a partire da domani fino a raggiungere, con cadenza settimanale, 200 paesi entro il giugno del 2012: 8 dicembre 2011: Irlanda, Paesi Bassi Entro il 31 dicembre 2011: Europa – 45 paesi tra cui Spagna (13 dicembre) Italia (14 dicembre), Germania (15 dicembre) e Russia (16 dicembre); entro il 31 gennaio 2012: Canada e America Latina (38 paesi) entro il 28 febbraio 2012: Oceania e Africa (41 paesi) entro il 30 giugno 2012: resto del mondo (81 paesi) Deezer, si legge in una nota, “crede fermamente nella globalizzazione della musica e ha scelto di non focalizzarsi su Stati Uniti e Giappone, che rappresentano solo il 25% del consumo globale di musica, anche in considerazione della saturazione dei rispettivi mercati e delle scarse prospettive di crescita che offrono. Questo lancio, coordinato con Facebook, offrirà  i servizi di Deezer a centinaia di milioni di utenti di Facebook, che attualmente non hanno accesso a servizi di download legale di brani musicali: Secondo le previsioni, entro il 2016, i territori coperti da Deezer rappresenteranno il 75% del mercato musicale mondiale”. Deezer dà  il via ad una rivoluzione culturale, offrendo contenuti musicali locali in ogni territorio.
Il successo dell’operazione si fonda su una solida distribuzione locale e un adattamento localizzato del servizio: disponibile in 12 lingue, 30 zone editoriali indipendenti e con prezzi adattati in 13 valute; importanti accordi di distribuzione con operatori locali: dopo Orange in Francia, Everything Everywhere (Orange) nel Regno Unito e Belgacom in Belgio, Deezer annuncerà  – entro il gennaio 2012 – dieci uscite su nuovi territori accompagnate da accordi di distribuzione con operatori di spicco. Deezer ha costruito il suo servizio con facebook, inteso come strumento unico di promozione per gli artisti: Per la prima volta in assoluto, gli artisti potranno condividere spontaneamente e su scala mondiale, le loro nuove canzoni, i loro gusti musicali e le loro playlist con i fan, senza bisogno di appoggiarsi a video promozionali. Gli artisti potranno quindi orientare nuovamente il rapporto con i fan verso la musica, piuttosto che fare affidamento a escamotages improntati al marketing (es. videogiochi, concorsi…) I team editoriali di Deezer, inoltre, consentiranno agli artisti di promuovere attivamente le proprie canzoni attraverso il servizio. “E’ dal 2007 che studio come conciliare un servizio di respiro globale con le aspettative locali dei fan e degli artisti – dice Daniel Marhely, fondatore – Il nostro prodotto unico e la partnership che abbiamo costruito con facebook hanno trasformato questo obiettivo in realta. E un incredibile passo avanti per Deezer”.