Tg1: Giulietti (Articolo 21), “il futuro direttore abbia a cuore il servizio pubblico”

Roma, 7 dic. (TMNews) – “Non ci interessa sapere se il futuro direttore del Tg1 sarà  più o meno vicino al governo, alla chiesa, a questo o a quel partito, quello che serve è solo un direttore che abbia a cuore il servizio pubblico che voglia dare tutte le notizie, anche quelle scomode, e che preferisca il rispetto dell’interesse generale piuttosto che la genuflessione di fronte ai falsi idoli del conflitto di interesse”. Lo dichiara Beppe Giulietti, portavoce di Articolo 21. “Allo stesso modo ci auguriamo che il nuovo direttore voglia porre fine alla pratica della discriminazione e della emarginazione dei professionisti e delle professioniste non graditi al regime di turno”, aggiunge.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi