Editoria, New media, Televisione

07 dicembre 2011 | 17:07

Russia: censura della tv di stato, ignorate le proteste

(ASCA-AFP) – Mosca, 7 dic – La tv di Stato russa ha ignorato le proteste degli ultimi giorni. Solo i siti web d’informazione hanno garantito una copertura su quanto accadeva a Mosca e San Pietroburgo. Ieri sera, mentre la polizia arrestava circa 300 persone a Mosca, i servizi di punta del principale telegiornale del Paese riguardavano il debutto come regista di Angelina Jolie e la storia di una donna russa arrestata all’estero per aver falsificato una banconota da 100 dollari. E il canale Russia 24 ha preferito dare spazio alla notizia del marchio delle renne nella regione di Yamala. Non e’ stata fatta alcuna menzione delle agitazioni promosse dai sostenitori dell’opposizione che ha contestato i risultati delle elezioni parlamentari. La giornalista di Channel One Yekaterina Andreeva ha parlato della manifestazione moscovita, ma solo di quella organizzata dai giovani putiniani. ”Non ricordo negli ultimi tempi un silenzio stampa assoluto come questo”, ha dichiarato la critica televisiva Arina Borodina all’emittente radiofonica Kommersant.