Comunicazione

09 dicembre 2011 | 10:31

L’appello di ‘Micromega’ sull’Ici alla Chiesa raggiunge 15mila firme

Roma, 7 dic. (TMNews) – Boom di adesioni all’appello online promosso da MicroMega perchè uno tra gli aspetti insopportabili della manovra del governo Monti, l’esenzione del pagamento dell’Ici da parte della Chiesa cattolica, venga immediatamente rivisto. Ad appena 4 ore dal lancio dell’iniziativa – secondo quanto riferisce un comunicato della rivista – sono più di 15mila le persone che hanno firmato su www.micromega.net. Questo il testo dell’appello: “Presidente Monti, Lei ha appena presentato una manovra ‘lacrime e sangue’ in cui si chiedono pesanti sacrifici ai cittadini, tra le misure previste anche la reintroduzione dell’Ici (in futuro Imu). Eppure i privilegi della Casta e della Chiesa non vengono intaccati: rimane in vigore quella legge simoniaca approvata dal governo Berlusconi per cui il Vaticano è esente dal pagamento dell’Ici. Per questo chiediamo al suo governo – affinché vengano mantenute quelle promesse di equità  nella manovra – di abolire questo ignobile privilegio”.