Editoria

09 dicembre 2011 | 17:05

GIORNALISTI:US UNIVERSITA’-RICERCA PROTESTA PER NOVITA’ISFOL

(ANSA) – ROMA, 9 DIC – Protesta il Coordinamento Uffici Stampa Università  ed Enti di Ricerca con una lettera al presidente e al direttore dell’Isfol, in cui esprime, come ha già  fatto la Fnsi, “la sua più totale contrarietà  per quanto contenuto nel Titolo II del Regolamento di organizzazione e funzionamento dell’Isfol”. “L’articolo 2 fa specifico riferimento all’Ufficio Stampa che, secondo il testo, ‘cura i rapporti con la stampa, redigendo comunicati e note informative su indicazioni del Presidente. E’ coordinato da un giornalista professionista che svolge anche il ruolo di portavocé. Uno stravolgimento di quanto stabilito dalla legge 150/2000 – aggiunge il coordinamento nella lettera firmata dal portavoce Vincenzo Raimondo Greco – per tre motivi: l’articolo 7 individua nella figura del portavoce una persona che ‘non puo’, per tutta la durata del relativo incarico, esercitare attività  nei settori radiotelevisivo, del giornalismo, della stampa e delle relazioni pubbliche”; l’articolo 9 – comma 3 – definisce la figura del capo ufficio stampa come quella del coordinatore di altri giornalisti impegnati nello stesso ufficio; mentre il comma 2 non ha dubbi sul fatto che gli uffici stampa siano ‘costituiti da personale iscritto all’albo nazionale dei giornalistì”. “Ruoli e compiti differenti – continua la lettera – che non possono essere individuati nella stessa struttura e, a maggior ragione, nella stessa persona. Alla luce di quanto sopra chiedo, a nome del Coordinamento degli Uffici Stampa e degli Enti di Ricerca, che l’Isfol riscriva l’articolo in questione nel rispetto di quanto stabilito dalla legge 150/2000 e successive modificazioni ed integrazioni”.