Televisione

12 dicembre 2011 | 9:51

Rai: De Laurentiis, “i diktat di Galimberti non servono”

Individuare un nome di livello per dare autorevolezza al Tg1

Roma, 11 dic. (TMNews) – I diktat del presidente Garimberti “non servono”. E’ quanto sostiene il consigliere di amministrazione della Rai Rodolfo De Laurentiis, premettendo di avere “grande stima per il presidente Garimbenti che ha sempre tentato di svolgere con equidistanza e serietà  il suo ruolo”, in riferimento alla minaccia di dimissioni del presidente Rai in caso di mancata sostituzione del direttore del Tg1 Augusto Minzolini. “Se il dg – dice De Laurentiis – manterrà  la proposta al cda di rimozione (sospensione o trasferimento) di Minzolini (e questa è una decisione che non può essere abbinata alla designazione di altri nomi in sua vece), la mia scelta rimane quella di individuare un nome di livello per dare autorevolezza, credibilità  e stabilità  al Tg1″. “Qui non si tratta di un problema di schieramento come leggo su qualche giornale, perché – conclude De Laurentiis – esistono professionisti stimabili sia a destra che a sinistra. L’unica cosa che la Rai non può permettersi è la logica del tampone e del rinvio”.