Manovra: emendamento Fli per sospendere l’assegnazione delle frequenze tv

Briguglio: entrate da asta vera pro pensioni e alleggerimento Ici

Roma, 10 dic. (TMNews) – Emendamento Fli alla manovra del Governo per sospendere l’assegnazione delle frequenze tv del digitale, utilizzando i proventi del ricavato da una normale asta di mercato a favore dell’alleggerimento delle stangate su pensioni e nuova Ici. Il testo prevede che sia “sospesa la procedura di assegnazione di diritti d’uso di frequenze in banda televisiva per sistemi di radiodiffusione digitale e terrestre”. “Le frequenze tv – ha sottolineato il Vicepresidente dei deputati Fli Carmelo Briguglio, firmatario della proposta- sono un bene pubblico e il governo ha il dovere di intervenire e regolamentare l’assegnazione delle stesse, che non può essere a titolo gratuito, affinché non vadano persi milioni di euro utili a sostenere l’indicizzazione delle pensioni e ad alleggerire il ritorno dell’Ici per le famiglie” La proposta di Briguglio “impedisce, inoltre, il consolidarsi nel digitale di posizioni dominanti’ e impone che venga ‘assicurato il livello massimo di trasparenza e non discriminazione e l’adeguata valorizzazione economica delle frequenze da parte dello Stato’.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi