Rai: Verna (Usigrai) bene sostituzione Minzolini ma non basta

Vertici che si muovono con freno a mano non inducono a speranza

Roma, 10 dic. (TMNews) – “L’idea di voltare pagina al Tg1, che prende corpo nel rispetto della legge, ma anche come risposta ad una situazione non più sostenibile a causa di scelte editoriali che hanno penalizzato la credibilità  della testata ammiraglia, è apprezzabile e va sostenuta. Sostituire Augusto Minzolini costituisce la priorità , ma non può bastare”. Lo ha dichiarato in una nota il segretario dell’Usigrai, Carlo Verna. “Preoccupa – ha aggiunto – che si scelga di non decidere tutto il resto, lasciando aperta la questione della successione e affidandosi ad un pensionando. Sarebbe peraltro inaccettabile che Maccari superasse la data contrattualmente prevista per la chiusura del suo rapporto con l’Azienda”. “Che in una fase così delicata per la vita della Rai i vertici riescano a muoversi solo col freno a mano tirato – ha concluso Verna – non induce a speranzose attese da qui alla scadenza del mandato fissato per il prossimo mese di marzo. Occorre uno scatto di orgoglio di gruppo all’interno del consiglio di amministrazione per trovare una soluzione definitiva e autorevole con un progetto di rilancio, altrimenti il Direttore precario sarà  il simbolo di una nave in precario assetto che salpa nel mare in tempesta”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi