Comunicazione

12 dicembre 2011 | 14:15

Russia: l’ira degli elettori sulla pagina facebook di Medvedev

Il presidente si è dissociato dai ‘motti’ della piazza anti-Putin

Mosca, 12 dic. (TMNews) – Il tentativo di Dmitri Medvedev di placare l’ira post-elettorale di molti russi sta sortendo un effetto boomerang, perlomeno su Facebook. Ieri, il presidente russo ha postato sulla sua bacheca un messaggio in cui si dice d’accordo con la libertà  d’espressione che ha portato in piazza decina di migliaia di persone sabato scorso, ma con cui contesta “gli slogan e le dichiarazioni” udite in piazza. Parole che hanno attirato migliaia e migliaia di commenti, i più indignati, di netta condanna, molti anche con toni offensivi. “Lei è contro anche il motto ‘per elezioni libere’?”, chiede, ironico, Yuri Ugolnikov, in uno degli ultimi tra i 12.800 post che erano giunti sulla pagina Facebook di Medvedev a metà  pomeriggio (russo). “Codardo, codardo, solo un gran codardo”, accusa Vitaly Maiorov. Molti si dicono delusi dal presidente, come Max Ballotta, italiano con moglie russa, che contesta a Medvedev l’incomprensibile, a suo avviso, decisione di appoggiare Putin nella prossima gara per il Cremlino. E così via. Molto meno frequenti, ma comunque numerosi, anche i messaggi di sostegno. Medvedev, dichiarato fan di internet e attivo utente di Twitter, nel tanto vituperato post specificava di aver ordinato di “verificare” le denunce di brogli alle elezioni del 4 dicembre, che hanno dato al partito di governo, Russia Unita, quasi il 50% delle preferenze.