Sepulveda: “L’informazione riscopra la memoria”

ROMA (ITALPRESS) – Sogna una società  in cui i cittadini non diventino solo dei consumatori, è contento che in Italia non governi più Silvio Berlusconi ma al tempo stesso è perplesso sull’esperienza dell’esecutivo tecnico, invita il giornalismo a recuperare la memoria e a non limitarsi all’attualità . Sono le ‘Cose dell’altro mondo’ che Luis Sepulveda ha raccontato oggi pomeriggio all’Ara Pacis per un nuovo appuntamento di ‘Roma InConTra’. Lo spunto di partenza era ‘Ultime notizie dal Sud’, l’ultima opera di Sepulveda in cui lo scrittore racconta un viaggio in Patagonia in compagnia del fotografo Daniel Mordzinski. Presenti al dibattito anche lo stesso Mordzinski, oltre al direttore del Venerdì di Repubblica, Attilio Giordano, e a Iole Cisnetto di InConTra. “Mi commuove essere qui – ha detto Sepulveda prendendo la parola -, ho passeggiato tante volte per Roma e guardavo l’Ara Pacis, mai avrei pensato che un giorno avrei presentato un libro in questo luogo”. Lo scrittore, rispondendo a una domanda sul giornalismo, ha spiegato come la professione debba osservare un “rispetto rigoroso del tempo”. “Oggi si confonde il presente con l’attualità  – ha sottolineato -. E si parla solo dell’attualità , senza preoccuparsi se la gente capisce”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari