Televisione

13 dicembre 2011 | 17:02

TV: MAZZI, SU PERCENTUALE ASCOLTI SANREMO MEGLIO DI FIORELLO

(AGI) – Milano, 13 dic. – Nel giorno consacrato, seppur con qualche ritardo sulla tabella di marcia, alla presentazione del regolamento della 62esima edizione del Festival di Sanremo, c’e’ stato spazio anche per una piccola polemica ‘domestica’. Il motivo del contendere contrappone soltanto indirettamente due ‘figli’ della stessa rete Rai, ma principalmente se la prende con certi paragoni che, quanto meno, non rendono giustizia ai vincitori. E’ stato il direttore artistico del Festival di Sanremo a porre spontaneamente la questione, perche’, a voler essere puntigliosi, in fatto di ascolti la kermesse non ha nulla da invidiare allo show di Fiorello. Quello che non e’ andato giu’ a Mazzi sono stati i paragoni, quelle considerazioni che hanno elevato lo showman e il suo programma che, in fatto di ascolti, avrebbero superato Sanremo. Eccolo allora pronto a ristabilire la verita’: “nel 2011 – ha chiarito – la puntata del 19 febbraio di Sanremo ha totalizzato il 52,2% di share; 50,9% quella del 17. Fiorello in questa classica arriva terzo con lo share del 50,2% nella puntata del 5 dicembre”. Parla di share Mazzi perche’ lo ritiene l’unico criterio con cui poter confrontare due programmi di durate diverse, ma anche a voler guardare ai numeri assoluti a qualcosa da dire, come i 15 milioni e 389mila spettatori che hanno guardato all’Ariston lo scorso 17 febbraio, contro i 13 milioni e 401mila che il 5 dicembre si sono intrattenuti con Fiorello. Non pago, ne ha un’altra per dimostrare il miglior andazzo del Festival, vantando 3 milioni di spettatori in piu’ per Benigni ospite tanto di Morandi, quanto di Fiorello. Alla precisazione ha assistito silenzioso il direttore di Raiuno, Mauro Mazza, evidentemente felice che nel balletto di numeri ad avere la meglio è stata indubbiamente la rete. (AGI)