New media, TLC

14 dicembre 2011 | 12:39

INTERNET: UE, RETE LIBERA E NEUTRALE OBIETTIVO POLITICO

PER 2012 POSSIBILE NUOVE REGOLE; ETNO, NON PENALIZZARE SETTORE

(ANSA) – BRUXELLES, 14 DIC – Preservare il carattere “aperto e neutrale” di internet: questa la necessità  ribadita dal Consiglio Ue dei ministri delle telecomunicazioni. La neutralità  deve inoltre diventare, insistono i ministri dei 27, “un obiettivo politico e un principio di regolamentazione” per le autorità  nazionali. L’obiettivo finale è quello di fare in modo che gli interventi realizzati dai provider per assicurare la qualità  della rete non finiscano per limitare l’accesso a determinate categorie di utenti, a favore di altre più remunerative, o che comportino distorsioni alla libera concorrenza. Il Consiglio Ue, si legge nel documento finale dell’incontro, saluta inoltre l’intenzione espressa dalla Commissione Ue, su input del Berec, l’Ufficio dei regolatori europei per le comunicazioni elettroniche, di proporre in futuro, qualora sia necessario, “nuove e più stringenti misure” per assicurare la libertà  della rete. Una mappatura della situazione e dei colli di bottiglia rilevati nell’erogazione dei servizi sarà  completata entro il 2012. Etno, l’associazione dei principali operatori europei, commentando i risultati del vertice, ha salutato positivamente “il ruolo chiave” riconosciuto al settore “nella crescita economica, l’innovazione e la creazione di posti di lavoro”. Ma, al tempo stesso, come ha sottolineato il presidente di Etno Luigi Gambardella, chiede alla Ue ed ai suoi Stati membri di “evitare di adottare regolamentazioni addizionali che potrebbero limitare la capacità  degli operatori di rispondere alle sfide future”. (ANSA)