da caposervizio di ‘Vero’, ‘Stop’ e ‘Top’ a direttore di ‘Stop’ e ‘Vero Cucina’

“La mia è la carriera di un giornalista moderno, con tanta gavetta alle spalle e nessun master”: Daniele Urso sintetizza così la sua storia professionale che lo ha portato a dirigere dal 12 ottobre a soli 35 anni il settimanale Stop e il mensile Vero Cucina della Guido Veneziani Editore.
Milanese, dopo il liceo classico Urso si è laureato nel 2003 in scienze politiche con indirizzo storico, politico e internazionale all’università  Statale di Milano. Al giornalismo si è avvicinato durante gli anni universitari collaborando con un service che produceva contenuti per alcune televisioni estere occupandosi principalmente di moda e sfilate. Dopo la laurea, tra il 2003 e il 2004, lavora per otto mesi come autore di Alice, web tv nel bouquet di Sky. Nel 2005 è a Telenova per uno stage di sei mesi dove confeziona i servizi di cronaca per il telegiornale, dalle interviste al montaggio dei pezzi.

L’articolo integrale è sul mensile ‘Prima Comunicazione’ n. 423 – dicembre 2011

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

L’attentato di Strasburgo scompagina la programmazione: bene Tg1 e Vespa, ok Tg2 e Palombelli. Tra le all-news vince Sky Tg24

È di nuovo Riccanza, “cult show” di Mtv sulla vita dei giovani ricchi italiani

Milano Music Week ed experience economy: nuovi valori e target a confronto