Tv/ Femi ed Altroconsumo: Governo fermi beauty contest

Notificano una diffida al Ministero per lo Sviluppo Economico

Milano, 15 dic. (TMNews) – Un sistema televisivo con più concorrenza, aperto e libero. È quanto chiedono Femi – Federazione dei media digitali indipendenti e Altroconsumo con la diffida formale presentata ieri al Ministro per lo Sviluppo Economico Corrado Passera perché disponga il ritiro del bando per l’assegnazione dei diritti d’uso delle nuove frequenze per la tv digitale terrestre. “E’ inaccettabile – precisa Giampaolo Colletti, presidente della Femi- quanto si paventa sul tema del Beauty Contest. Ancora di più in questa particolare fase economica, le risorse strategiche rappresentate dalle frequenze della tv digitale terrestre sarebbero da assegnare in modo trasparente, attenendosi scrupolosamente agli elementari principi di concorrenza e pluralismo del mercato”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi