TLC: DOMANI SCIOPERO 8 ORE IN WIND CONTRO CESSIONE RETE

(ANSA) – MILANO, 15 DIC – Si mobilitano i lavoratori della Wind, che hanno proclamato uno sciopero nazionale di 8 ore per domani. Lo si legge in una nota in cui si sottolinea che l’iniziativa è stata organizzata dai sindacati confederali di categoria, per protestare contro l’intenzione dell’azienda di cedere la propria struttura di Rete, che occupa 1.600 dipendenti, di cui circa 450 solo a Milano. “Come sindacati – spiega Pietro Savino, segretario della Fistel Cisl di Milano – siamo nettamente contrari a questa operazione perché ha enormi ricadute sul piano occupazionale e va a toccare un asset strategico per l’azienda e per l’intero Paese. Senza Rete non c’è futuro per i lavoratori di Wind”. In contemporanea con lo sciopero si terrà  tra le 9.30 e le 11 una manifestazione nelle adiacenze della sede Wind di via Lorenteggio a Milano, a cui parteciperanno lavoratori provenienti da altre regioni.(ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci