Pubblicità , Televisione

19 dicembre 2011 | 10:04

Tv: Passera studia nuovo progetto frequenze, pausa di un anno (Rep)

ROMA (MF-DJ) – “Di fronte ai sacrifici chiesti agli italiani, pensare che un bene di Stato possa esser dato gratuitamente non è tollerabile e, verosimilmente, non lo tollereremo”. Così ha risposto ieri sera nella trasmissione “Che Tempo che fa” il ministro per lo Sviluppo Economico, Corrado Passera, parlando del beauty contest per le frequenze tv che però non ha risposto chiaramente circa l’intenzione di fare un’asta: “Può essere una cosa un po’ diversa, dobbiamo trovare nuovi modi”. Nel frattempo secondo quanto scrive oggi il quotidiano ‘La Repubblica’ l’intenzione del ministro sarebbe inizialmente quella di prendersi una pausa di un anno per capire cosa fare e iniziare a coinvolgere anche gli operatori telefonici. Secondo Passera infatti sarebbe più interessante destinare le altre frequenze al mercato televisivo, ma sarebbe più interessante riconvertirle e assegnarle magari tra un anno agli operatori telefonici. Ciò darebbe la possibilità  a Rai e Mediaset di trasformare le frequenze di telefonia mobile in televisivo sull’esempio dei cinesi di H3g.