TLC

19 dicembre 2011 | 10:10

Telecom Italia: in recupero su Telefonica in Brasile

MILANO (MF-DJ) – Due anni fa il mercato ipotizzava che Telefonica prima o poi avrebbe inglobato quello Telecom Italia. Invece l’impero guidato da Alierta sta rallentando e il gruppo italiano è pronto al sorpasso in Brasile. Il rapporto di forza tra le due società , si legge su Milano Finanza, resta sbilanciato a favore di Telefonica, ma qualcosa è cambiato sia nella considerazione dei principali analisti, sia nella percezione del business. E se si guarda alle prospettive, soprattutto legate al Brasile è possibile che Telecom riservi nuove sorprese. Qualcuno era convinto il gruppo presieduto da Cesar Alierta avrebbe spinto fuori strada quello guidato da Franco Bernabè. Non è stato così. Le quotazioni dei rispettivi titoli dicono che Telefonica ha perso il 24,2% mentre Telecom solo il 16%. Il debito era uno storico tallone d’Achille di Telecom, che però nel terzo trimestre ha comunicato che è sceso sotto la soglia di 30 miliardi. Viceversa Telefonica ha pagato 7,5 miliardi per conquistare l’operatore mobile brasiliano Vivo da Portugal Telecom. Risultato? S&P ha messo sotto osservazione con implicazioni negative il debito del gruppo spagnolo, mentre per Fitch Telefonica avrà  più difficoltà  a tagliare le spese in conto capitale. A causa delle pressioni sul mercato domestico l’agenzia di rating ha messo anche in dubbio la capacità  di generare i flussi di cassa necessari a ridurre il debito. Ancora più recente è la decisione di Telefonica di tagliare del 14% il dividendo 2012 che passerà  da 1,75 euro a 1,50 euro. Tra l’altro il gruppo spagnolo ha chiuso il terzo trimestre con un rosso da 429 milioni, il primo in nove anni. A Telefonica rimane il Brasile, dove Vivo è ancora il primo operatore mobile. Ma, anche lì Telecom Italia, attraverso la controllata Tim Brasil, si sta facendo sempre più agguerrita. A fine 2008 Tim era stata superata come quota di mercato da Claro ed era diventato il terzo operatore del Paese; tre anni dopo è diventata leader di mercato in termini di acquisizioni di nuovi clienti (con circa il 35% delle nuove sim) ed è tornata il secondo operatore mobile del Brasile con una quota di mercato del 26%. Una quota che, dicono gli esperti, potrebbe crescere fino a minacciare l’attuale leader.