New media

20 dicembre 2011 | 11:55

Facebook denuncia un omonimo di Mark Zuckerberg

Un cittadino israeliano ha cambiato nome per indispettire l’a.d.

New York, 19 dic. (TMNews) – Facebook contro Mark Zuckerberg: non è un caso di ammutinamento, ma l’ultima battaglia legale in cui è impegnata l’azienda di Palo Alto. Facebook ha denunciato Mark Zuckerberg, un cittadino israeliano una volta conosciuto come Rotem Guez che ha cambiato nome per indispettire l’omonimo amministratore delegato del social network. Tutto è iniziato quando Guez ha avviato la pagina “The like store”, un servizio dedicato alle aziende per comprare “Mi piace” e aumentare il numero di fan in cambio di denaro. La mossa non è piaciuta ai vertici di Facebook, che hanno scritto una lettera di avvertimento al fondatore di “The like store”. Guez, indispettito, ha cambiato nome con una richiesta ufficiale all’anagrafe israeliana e, quando ha modificato il suo profilo, è scattata la denuncia dal social network. “La nostra priorità  è proteggere gli utenti”, ha spiegato Andrew Noyes, portavoce di Facebook, “e interverremo contro chiunque altro violerà  il regolamento”. Ma Guez non è d’accordo e ha dichiarato: “Facebook non ha il diritto di cacciarmi”.