New media, TLC

20 dicembre 2011 | 16:07

Apple: vittoria contro Htc e Google nella guerra dei brevetti

New York, 20 dic. (TMNews) – Nella guerra dei brevetti, Apple mette a segno un’altra importante vittoria che, indirettamente, colpisce la rivale Google. La U.S. International Trade Commission, agenzia federale che vigila sulla concorrenza nel commercio internazionale, ha stabilito che alcuni smartphone prodotti da Htc e che usano il sistema operativo per dispositivi mobili di Google, Android, infrangono un brevetto dell’azienda fondata da Steve Jobs. L’Itc ha quindi proibito la vendita negli Stati Uniti dei telefonini Htc che violano il brevetto a partire dal prossimo 19 aprile. Il brevetto in questione riguarda l’individuazione di dati negli smartphone e alcune funzioni come quella che permette all’utente, con un semplice tocco dello schermo, di telefonare a un numero o localizzare un indirizzo contenuto in un’email. Al momento, non è chiaro quali telefonini Htc verranno banditi dagli Stati Uniti. La decisione potrebbe però avere un impatto maggiore: l’obiettivo indiretto della causa è infatti il sistema operativo di Google, utilizzato da oltre metà  degli smartphone mondiali. Il caso fa parte di una più grande disputa fra i diversi produttori di smartphone. In tribunale e davanti all’Itc, Apple, Google, Htc , Microsoft e altre aziende del settore si accusano vicendevolmente di presunte violazioni dei rispettivi brevetti. Ma mentre i tribunali possono imporre pene pecuniarie, l’Itc ha il potere d’imporre un blocco alle importazioni. La guerra dei brevetti è una conseguenza dell’aspra concorrenza nel mercato degli smartphone. Nel terzo trimestre del 2011, i telefonini che utilizzano Android rappresentavano il 52,5 per cento del mercato mentre nello stesso periodo del 2010 la loro quota era pari al 25,3 per cento. Allo stesso tempo, Apple ha visto la propria fetta di mercato ridursi dal 16,6 per cento al 15 per cento.