Televisione

21 dicembre 2011 | 11:24

Mediatrade/P. Chigi parte civile contro Piersilvio Berlusconi

Ok a costituzione Agenzia Entrate. Anche Confalonieri è imputato

Milano, 20 dic. (TMNews) – La Presidenza del Consiglio dei Ministri ha autorizzato l’Agenzia delle Entrate a costituirsi parte civile attraverso l’avvocatura dello Stato in relazione al reato di frode fiscale contestato tra gli altri al presidente di Mediaset Fedele Confalonieri e al vicepresidente Piersilvio Berlusconi nel processo Mediatrade. Il 18 ottobre scorso il gip milanese Maria Vicidomini aveva rinviato a giudizio 11 persone prosciogliendo per non aver commesso il fatto l’allora premier Silvio Berlusconi, con sentenza impugnata in Cassazione dalla procura. Il processo Meditrade, una costola dell’inchiesta Mediaset sulla compravendita dei diritti tv, inizierà  giovedì 22 dicembre, ma sarà  una udienza di mero smistamento come altre 8 cause fissate per quella data alla seconda sezione penale del tribunale. La decisione di far costituire l’agenzia delle entrate arriva in extremis a poche ore dall’inizio formale del processo. L’Agenzia delle entrate è parte civile già  nel processo Mediaset dove tra gli imputati di frode fisdcale c’è Silvio Berlusconi. L’iniziativa era stata adottata nel 2006 quando al governo c’era Prodi.