Televisione

21 dicembre 2011 | 15:46

FREQUENZE: DI PIETRO, GOVERNO MONTI PRENDE IN GIRO ITALIANI

(ANSA) – ROMA, 21 DIC – “Denunciamo la truffa delle frequenze tv avallata da questo esecutivo. Anche il governo Monti ci prende in giro, prende in giro i cittadini e gli elettori. Dice una cosa e poi ne fa un’altra”. Così il leader dell’Idv Antonio Di Pietro in una conferenza convocata dal suo partito, presenti i capigruppo di Camera e Senato, Massimo Donadi e Felice Belisario, dopo la bocciatura dell’emendamento presentato dal suo partito per mettere all’asta le frequenze tv, riproponendo l’ordine del giorno approvato alla Camera la scorsa settimana con il parere favorevole del governo. “Abbiamo voluto mettere alla prova il governo Monti, per sapere se è costellato di furbate o mantiene la parola data, se usa trucchi mediatici e lessicali – sottolinea Di Pietro – Ma, nonostante lo stesso ministro Passera abbia segnalato la necessità  di riparare al più presto all’ingiustizia delle frequenze regalate, al Senato c’é stato il rifiuto del governo di inserire l’asta nella manovra e la bocciatura dell’emendamento da parte di questa inedita maggioranza. Una piccola correzione avrebbe comportato una perdita di tempo di poche ore”. Felice Belisario, presidente dei senatori Idv, spiega poi che il parere negativo all’emendamento è arrivato sia dal relatori del Pd che da quello del Pdl. E Di Pietro, meravigliandosi del ‘no’ del Pd, commenta: “Bella roba”.(ANSA).