TLC

21 dicembre 2011 | 15:55

TV: PD, AGCOM ARCHIVIA ESPOSTI SU SOSTEGNO PRIVILEGIATO

ZACCARIA, DOPO MULTE TG MEDIASET AUTORITA’ SI DICHIARA IMPOTENTE

(ANSA) – ROMA, 21 DIC – “Con una delibera del 30 novembre 2011 (n.657/11 del Consiglio) l’Agcom ha archiviato una serie di esposti che avevamo presentato durante la campagna elettorale della primavera del 2011 con i quali denunciavamo, in base alla legge Frattini, il ‘sostegno privilegiato’ a favore del presidente del Consiglio (Berlusconi, ndr) da parte di Tg4, Tg5 e Studio aperto, ripetutamente sanzionati per violazione della legge sulla par condicio”. Ne dà  notizia il deputato Pd Roberto Zaccaria. “La delibera – spiega Zaccaria in una nota – non è stata ancora pubblicata sul sito dell’Autorità , ma risulta nella relazione al Parlamento che l’Agcom ha presentato oggi dopo molti mesi di silenzio. La relazione, che la legge prevede come semestrale, non era stata infatti presentata negli ultimi tre anni e per questo c’era stato un richiamo da parte del Presidente della Camera. Ora la notizia clamorosa consiste nel fatto che nonostante la tiepida legge sul conflitto espressamente preveda l’esistenza del conflitto per violazioni sanzionate della legge sulla par condicio e nonostante che le violazioni accertate nei confronti delle testate del gruppo Mediaset, riconducibile a Berlusconi, siano state ripetute e molto pesanti (fino a 358.000,00 euro), l’Agcom ha interpretato la legge nel senso di non ritenerle ancora sufficienti”. Per Zaccaria, si tratta di “una vera e propria dichiarazione di impotenza, tra l’altro maturata in un clima di forte contrapposizione all’interno dell’Authority. Se si mettono insieme tutte queste cose, silenzio prolungato sull’argomento, interpretazioni riduttive e controverse, omissione di relazioni dovute per legge al Parlamento, c’e da preoccuparsi molto. Anziché attivare le Camere per rendere attuabile con opportune correzioni, una legge importante ed inutile, si produce un clima di oggettivo e generale disimpegno”. (ANSA).