Manager

21 dicembre 2011 | 16:48

Peter Grosser, vice presidente di AssoComunicazione

Il 20 dicembre 2011, Peter Grosser è stato riconfermato vice presidente di AssoComunicazione.
48 anni, nato in Germania ma cresciuto in Italia, Grosser ha studiato Economia e Commercio all’Università  L. Bocconi di Milano con specializzazione in Marketing. Inizia la propria carriera nel 1987. Lavora, in Italia e all’estero, per importanti agenzie di pubblicità  internazionali quali Livraghi Ogilvy and Mather, Milano & Grey, Grey Dusseldorf, Eiler & Riemel Testa. Nel corso di questi anni gestisce i budget pubblicitari di numerose aziende, tra cui: Arena, Bayer, Bongrain, Bosch, Chiquita, Cirio/Bertolli/DeRica, Danone, Fiat, Lavazza, Mars, Seagram, Simmenthal, SmithKline Beecham. Nel 1998 entra a far parte del network Dentsu diventando responsabile new business e poi amministratore delegato di Ccp, agenzia italiana del colosso   pubblicitario Dentsu. Acquisisce una serie di nuovi clienti – quali MediaWorld, Cantine Mezzacorona, Comete Gioielli, Lipovitan, EugenePerma – incrementando il fatturato del 60% in 4 anni. Nel gennaio 2003, in qualità  di presidente e amministratore delegato, trasforma Ccp in   Cayenne Italia. Dal 2003 Cayenne Italia registra una crescita del 116% acquisendo tra gli altri i brand Skoda Auto, Edison, Forst, WeBank , Sisal e molti altri. Nel dicembre 2005 viene eletto nel consiglio direttivo di AssoComunicazione dove collabora in prima persona alla creazione e stesura della Scheda Gare che a partire da gennaio 2007 è stata adottata da tutte le agenzie. Nel febbraio 2007 viene eletto presidente della consulta della pubblicità  in AssoComunicazione. Nel 2009 viene eletto vice presidente di AssoComunicazione, carica che gli è stata riconfermata nel 2011.