Rai: Consiglio nazionale utenti Agcom contro aumento canone

ROMA (MF-DJ) – “Nell’attuale situazione economica, segnata da notevoli sacrifici per milioni di pensionati, lavoratori e disoccupati, l’aumento del canone Rai non ha alcuna giustificazione e renderebbe peraltro ancora piu’ negativa l’immagine della Rai agli occhi degli italiani che giustamente considerano il canone la tassa piu’ odiosa”. Lo ha dichiarato il Presidente del Consiglio nazionale utenti dell’Agcom, Luca Borgomeo, in una nota, aggiungendo che “l’adeguamento del canone all’andamento dell’inflazione non puo’ essere richiesto nell’attuale situazione economica-finanziaria del paese, in quanto non solo pensioni, stipendi e salari non vengono adeguati al costo della vita, ma sulle famiglie si abbattono numerosi aumenti di imposte, tasse, tariffe e prezzi che sono oggettivamente gravi e onerosi”. Infine, conclude la nota, “e’ davvero singolare richiedere l’aumento del canone Rai per un servizio pubblico sempre piu’ carente e per una programmazione ormai del tutto omologa a quella di altre emittenti (Mediaset e La7) che i telespettatori guardano gratis. Il Cnu rivolge un pressante invito al Governo perche’ non aumenti, ne’ ritocchi il canone Rai”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi