TV: PUPO CONDUCE SU RAIUNO TALENT SHOW PER NUOVE VOCI LIRICA

‘METTIAMOCI ALL’OPERA’, DUE SERATE DA AUDITORIUM NAPOLI

(ANSA) – NAPOLI, 22 DIC – Sarà  il palcoscenico dell’Auditorium della Rai di Napoli ad ospitare il programma di prima serata di Rai1 ‘Mettiamoci all’Operà , talent show per scoprire nuove voci della lirica: condotto da Pupo, affiancato da Nina Senicar, lo spettacolo andrà  in onda i prossimi 28 dicembre e 4 gennaio. Sul palco otto giovani promesse nel corso di ciascuna serata. I concorrenti si misureranno in vari generi: dalla lirica alla leggera, dalle colonne sonore alla fase finale di nuovo con la lirica. Ai due vincitori verrà  offerto dalla Fondazione Pavarotti un contratto di lavoro per l’anno 2012-2013. A giudicare i candidati ci saranno tre personaggi dello spettacolo: il soprano Chiara Taigi; Enzo Miccio, wedding planner italiano e maestro di stile, l’attore e melomane Enzo Decaro. Anche il pubblico potrà  esprimere il proprio giudizio e sarà  arbitro nella scelta dei nuovi potenziali protagonisti del bel canto. ‘Mettiamoci all’Operà , spiegano gli autori, è stato concepito sia per gli appassionati del genere, sia per chi non é avvezzo a questo tipo di musica ma ne è incuriosito. “Cercherò di dimostrare – assicura Pupo – come la lirica sia alla portata di tutti”. Il programma porterà  in scena balletti, ospiti come Le Divas: Desiree, Isabella, Vittoria e Sofia e il comico Max Paiella. La regia è di Cristiano D’Alisera, reduce dal successo dello show di Fiorello, le scenografie di Riccardo Bocchini. (ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi